Museo Campano di Capua

Donne e Serpenti

Vi ricorda qualcosa l’accoppiata? La statua raffigura un personaggio femminile stante che stringe con le mani un grande serpente. L’animale richiama valori propri del mondo religioso cristiano, in particolare, la cautela e l’accortezza necessaria per vivere una vita santa. Dal Vangelo di Matteo, Gesù afferma: “Siate dunque prudenti come serpenti e semplici come colombe” (Mt 10,16). Dai segni sul marmo è possibile ipotizzare che la scultura fosse parte di una composizione architettonica più ampia, forse caratterizzata da altre sculture.

Statua rappresentante la Prudenza Marmo – Ignoto / Inizi XV secolo

Articolo a cura di Gianluca De Rosa

Foto a cura di Luigi Spina

Scroll Up